Cerca all'interno del sito le informazioni:
Ricerca personalizzata
Anatocismo
Mutui
Articoli
Le Brevi
Collegamenti web
FAQ
Da Scaricare
Newsletter
Segnalaci!

Vuoi segnalare il sito della Delegazione Lazio Centro Nord di ADUSBEF?

FedericoLippi.it
Copia il codice nel box qui sotto ed incollalo nel tuo sito web:

Oppure usa uno dei nostri Feed RSS o Atom cliccando su uno dei pulsanti qui sotto:

Tieni il tuo conto corrente sempre sotto controllo.
Calcola: Anatocismo, Spese, Lucro per Valuta;
Individua: Superamento Tassi Soglia d'Usura, corretta applicazione Commissione Massimo Scoperto.
www.checkbank.org
Sezioni
Da Scaricare
 
Home
Advertisement

Come augurio a tutti i cittadini di raggiungere al più presto un rapporto ottimale con il Settore del Credito, mi permetto di citare un intervento del Prof. EINAUDI espresso nel lontano 1930: 

Le Aziende di Credito esistenti in Italia non “paiono né troppe né poche. Sono troppe tutte quelle casse e banche – ora assai diminuite però, come si è visto, da allora -  che sono amministrate da asini, da ingordi, da dilettanti e da gente che vuol fare la banca per amor del prossimo.
Sono poche in confronto delle alcune altre migliaia di Banche che potrebbero utilmente lavorare in centri rurali, i quali ora ne sono sprovvisti, in altri centri, dove esistono solo filiali di grossi istituti affaccendate a pompar denari da rovesciare al centro e nelle stesse grandi città, dove gli istituti esistenti non abbiano saputo rispondere alle esigenze di ceti sociali pur bisognosi dell’aiuto della Banca”.

(EINAUDI, 1930)
Riportato nel Rapporto della
Commissione Economic

In questo secolo ci stiamo impattando contro le conseguenze proprio di questa fattispecie, ormai giunta al massimo della macroscopicità, fenomeno che nel 1930 sembrava cominciare a scomparire.

Federico Lippi

Banche : Dittatura bancaria globale, hanno anche immunità territoriale! PDF Stampa E-mail
Scritto da Federico Lippi   
martedì 24 marzo 2009

C'è un sistema trasversale di potere, che sfugge a ogni controllo politico, una sorta di elite bancaria e finanziaria, garantita dalla legge stessa, ma al di sopra di essa; una sorta di dittatura invisibile e oppressiva, che si manifesta nella maniera più subdola e coi nomi più innocui: inflazione, crisi, neoliberismo...
Ma bando alle ciance! Adesso vi voglio mostrare un po' di documenti sconcertanti. Partiamo dalla BCE, organismo privato, sovra-nazionale, che conta tra i suoi azionisti le rispettive banche centrali, anch'esse private. Come si può chiaramente leggere nel Trattato sull'Unione Europea, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nel 1992, all'articolo 107:

"Nell'esercizio dei poteri e nell'assolvimento dei compiti e dei doveri loro attribuiti dal presente trattato e dallo Statuto del SEBC, né la BCE né una Banca centrale nazionale né un membro dei rispettivi organi decisionali possono sollecitare o accettare istruzioni dalle istituzioni o dagli organi comunitari, dai Governi degli Stati membri né da qualsiasi altro organismo. Le istituzioni e gli organi comunitari nonché i Governi degli Stati membri si impegnano a rispettare questo principio e a non cercare di influenzare i membri degli organi decisionali della BCE o delle Banche centrali nazionali nell'assolvimento dei loro compiti".

Per gli scettici esiste comunque il sito dell'EUR-Lex, che si occupa della pubblicazioni di tutti gli atti ufficiali inerenti il diritto europeo:

http://eur-lex.europa.eu/it/treaties/dat/11992M/htm/11992M.html

C'è poi la banca delle banche, la Banca dei Regolamenti Internazionali, che non sarebbe altro che il punto di riferimento per le banche centrali di tutto il mondo. Ha sede a Basilea, in Svizzera. Nell'accordo col Consiglio Federale Svizzero, all'articolo 3 si legge:

"Gli edifici, o le parti di edifici, e il terreno attinente che,
chiunque ne sia il proprietario, sono utilizzati ai fini propri della
Banca, sono inviolabili. Nessun rappresentante dei poteri
pubblici svizzeri può accedervi senza l'esplicito consenso della Banca."

All'articolo 4, "Immunità di giurisdizione e di esecuzione", si legge... badate bene: "LA BANCA BENEFICIA DELL'IMMUNITA' DI GIURISDIZIONE", tranne che in una piccola serie di situazioni assai improbabili.

Per gli scettici esiste anche in questo caso un link (pensate un po'...):

http://www.bis.org/about/headquart-i.pdf

Qualcuno naturalmente ha espresso il proprio disappunto verso questo potere e sono molte le denunce a tal proposito, ma quasi tutte con lo stesso esito. Come è successo all'ultima denuncia sul reddito da signoraggio, respinta in Cassazione nel 2006 con la seguente motivazione:
"Ai giudici non compete sindacare il modo in cui gli Stati svolgono le funzioni di politica monetaria, di adesione ai trattati internazionali e di partecipazione agli organismi sovranazionali".

Ma se non compete ai giudici, a chi compete allora? Ci troviamo di fronte a un organo incostituzionale che non può essere giudicato da nessuno? E' a questo che devo pensare?

Ma per i soliti (molti, moltissimi...) scettici, ecco il link:

http://www.bancaditalia.it/bancomonete/signoraggio/cass_SS_UU_16751_06.pdf

Sembra dunque esistere una casta di intoccabili, in grado di prendere decisioni di politica economica internazionale, che hanno un peso enorme sulle conseguenti scelte politiche e sociali dei singoli stati. Per citare solo un esempio, in Italia è dal 1982 che il Tesoro non ha più alcun potere decisionale per quanto concerne il Tasso Ufficiale di Sconto (adesso Tasso Ufficiale di Riferimento europeo). Gli azionisti della Banca D'Italia sono in maggioranza privati. Le banche centrali del mondo sono principalmente organismi privati.
Ma... nessuno stato può sindacare sul loro operato.
Eh già!

tratto dal sito :

http://www.altraconsapevolezza.it/
Ultimo aggiornamento ( venerdì 27 marzo 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
 
Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.
Contatto diretto
Ultime Notizie
I piu' letti
La Posta
Quesiti dei Giudici e ricalcolo degli interessi- Posizione anomala di alcuni CTU

Quando il Giudice dispone il ricalcolo degli interessi passivi applicando la capitalizzazione semplice degli interessi, si intende che debba applicarsi la capitalizzazione annuale o nessun tipo di capitalizzazione?

 

 Grazie per l’attenzione. Cordialità.

Leggi tutto...
 
La Posta
Quesiti dei Giudici e ricalcolo degli interessi- Posizione anomala di alcuni CTU

Quando il Giudice dispone il ricalcolo degli interessi passivi applicando la capitalizzazione semplice degli interessi, si intende che debba applicarsi la capitalizzazione annuale o nessun tipo di capitalizzazione?

 

 Grazie per l’attenzione. Cordialità.

Leggi tutto...