Cerca all'interno del sito le informazioni:
Ricerca personalizzata
Anatocismo
Mutui
Articoli
Le Brevi
Collegamenti web
FAQ
Da Scaricare
Newsletter
Segnalaci!

Vuoi segnalare il sito della Delegazione Lazio Centro Nord di ADUSBEF?

FedericoLippi.it
Copia il codice nel box qui sotto ed incollalo nel tuo sito web:

Oppure usa uno dei nostri Feed RSS o Atom cliccando su uno dei pulsanti qui sotto:

Tieni il tuo conto corrente sempre sotto controllo.
Calcola: Anatocismo, Spese, Lucro per Valuta;
Individua: Superamento Tassi Soglia d'Usura, corretta applicazione Commissione Massimo Scoperto.
www.checkbank.org
Sezioni
Da Scaricare
 
Home arrow La Posta arrow Mora nel mutuo fondiario
Advertisement

Mora nel mutuo fondiario PDF Stampa E-mail
Scritto da Federico Lippi   
mercoledì 19 marzo 2008

Vorrei sapere se esiste una legge precisa che vieta nei contratti di mutuo fondiario, in caso di inadempienza del debitore, la ricapitalizzazione degli interessi per ritardato pagamento, ovvero interessi di mora.

Qualora non esistesse, se potesse gentilmente dirmi se esistessero sentenze che negano alla banca la ricapitalizzazione degli interessi di mora di un mutuo fondiario.


Caro Signore, il suo mutuo fondiario è stato concesso ai sensi del dpr 21.12.76 n.7. il quale al titolo 3° art. 14, recita: “Il pagamento delle rate di ammortamento dei prestiti non può essere ritardato da alcuna opposizione. Le somme dovute a tale titolo producono di pieno diritto interesse dal giorno della scadenza.

La misura degli interessi di mora da corrispondersi dai mutuatari, è stabilita dal 1° comma dell’art. 2 della  L. 17.08.74 n . 397  “ , che è stabilita nella misura corrispondente al tasso di sconto, maggiorato di 4 punti percentuali.

Quanto espresso significa che giacchè le rate di ammortamento, ovvero di rimborso del prestito sono costituite in una quota di capitale ed una quota di interessi corrispettivi, queste due quote producono di diritto interessi di mora; ovvero ciò significa che è prevista e quindi autorizzata la maturazione di interessi di mora anche sugli interessi corrispettivi ( anatocismo consentito).

Ma il secondo comma dice altresì che questi interessi di mora maturano dal giorno della scadenza delle rate di ammortamento, non si dice però che questi interessi di mora possono capitalizzarsi in deroga all’articolo 1283 c.c.; quindi è del tutto falsa la affermazione, fin troppo spesso utilizzata dal settore del credito, per il quale ” nel credito fondiario  è ammesso l’anatocismo”.

A questo punto invece mi corre l’obbligo di farle notare , e forse questo potrà aiutarla a risolvere il suo problema, che il successivo art. 15 recita: “ ai contratti di credito fondiario si intende apposta la condizione risolutiva per il caso di ritardato pagamento anche di una sola parte del credito scaduto e l’Ente può chiedere  esecutivamente il pagamento integrale di ogni somma ad esso dovuta”.

Questo significa che  nel Credito Fondiario, nella eventualità che lei avesse pagato solo una parte di una rata di rimborso, il prestito grazie alla condizione ( status) risolutiva, era automaticamente risolto, precisando che la condizione non è una clausola ( cioè facoltà di risolvere), mentre è clausola la facoltà della Banca di chiedere esecutivamente il pagamento integrale del suo credito.

La risoluzione contrattuale comporta il calcolo di un debito di risoluzione ai sensi del R.D. del 5.5.1910 n. 472.

 
< Prec.   Pros. >
 
Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.
Contatto diretto
La Posta
Quesiti dei Giudici e ricalcolo degli interessi- Posizione anomala di alcuni CTU

Quando il Giudice dispone il ricalcolo degli interessi passivi applicando la capitalizzazione semplice degli interessi, si intende che debba applicarsi la capitalizzazione annuale o nessun tipo di capitalizzazione?

 

 Grazie per l’attenzione. Cordialità.

Leggi tutto...